Giuseppe Roncioni

1426746_10202706568938605_602192996_n-01Giuseppe Roncioni 1971, docente di materie letterarie, si è occupato di critica letteraria collaborando per anni con le riviste Diario della Settimana, Pulp libri , Stilos e Via Po. Ha curato delle schede letterarie, scritto un saggio e una postfazione a dei testi poetici. Ha pubblicato i seguenti racconti sul quotidiano Il Roma: “Briciole di tempo. Conto alla rovescia” (4 agosto 2012) e “Sarà il caldo… ma succede sempre d’estate (14 settembre 2011), mentre il racconto “Moana Pozzi e la fine del mondo” è presente nell’antologia “LA MIA TERRA. Passeggiate senza meta in una Campania immaginifica”, edita nel 2012 da Caracò. Ha frequentato il I (ottobre 2010- giugno 2011) e il II livello (ottobre 2011-luglio 2012) di scrittura creativa presso la Lineascritta, condotti da Antonella Cilento. Ha seguito due corsi (ottobre 2010-gennaio 2011; marzo 2011-giugno 2011) di scrittura drammaturgica tenuti da Manlio Santanelli presso Lalineascritta. Sempre condotto da Manlio Santanelli, ha partecipato al corso di drammaturgia teatrale tenuto dal gennaio 2013 al giugno 2013 presso 19.11 produzioni. Ha partecipato con il testo “Delirio lucido di una psicoterapeuta”- di cui ha curato anche la messinscena, con la presenza di Valeria Bassolino in qualità di attrice – alla I edizione della Rassegna Il teatro cerca casa ideato da Manlio Santanelli (Data d’esordio 4 febbraio 2013). Tale messa in scena ha avuto diverse repliche da febbraio a luglio 2013. Dal novembre 2013 a giungo 2014, ha frequentato il laboratorio teatrale al “Nostos Teatro” di Aversa (CE) condotto da Giovanni Granatina e Dimitri Tetta. Nello stesso anno, il suo testo “Delirio lucido di una Psicoterapeuta”, interpretato da Valeria Bassolino, è stato portato in scena il 5 e 6 aprile e il 10 maggio 2014 presso il Nostos Teatro di Aversa (CE), con la regia di Giovanni Granatina. Ulteriori repliche dello spettacolo si sono avute il 31 gennaio e 1 febbraio 2015 presso il TAV di Frattamaggiore (NA) e dal 22 al 24 gennaio 2016 presso il Te. Co. Di Napoli Dal 15 al 17 Febbraio 2014, ha partecipato al laboratorio teatrale intensivo condotto da Pierpaolo Sepe presso “Nostos Teatro”, Aversa (CE). Il suo monologo “Il boom della felicità” è stato incluso in “Neuma”, spettacolo di chiusura del laboratorio teatrale “L’Atleta del cuore”, condotto da Giovanni Granatina e Dimitri Tetta, andato in scena l’11 giugno 2014 presso il Nostos Teatro di Aversa (CE) Dall’8 al 10 Agosto 2014 ha partecipato allo stage formativo “Il Corpo Musicale” condotto a Cairano (AV) da Jean Jaques Lemétre nell’ambito del festival dei Corti teatrali. Dal 3 novembre al 20 dicembre 2014 ha partecipato al laboratorio di scrittura drammaturgica condotto da Enzo Moscato presso il Nuovo Teatro Nuovo di Napoli, prendendo parte alla performance finale di fine corso “Pièce a perdere” con il suo testo “Di padre ce n’è uno solo”, andata in scena il 20 dicembre 2014 presso il Nuovo Teatro Nuovo di Napoli e replicata il 10 gennaio 2015 al Nostos Teatro di Aversa. Dal novembre 2014 al luglio 2015 ha seguito la seconda annualità del laboratorio teatrale presso il Nostos Teatro di Aversa condotto da Giovanni Granatina e Dimitri Tetta. Dal 2 al 6 febbraio 2015 ha partecipato allo stage di Pierpaolo Sepe “L’attore contemporaneo”- sezione drammaturghi” presso il Nostos Teatro di Aversa, scrivendo per la performance finale il corto “Riassestamenti” portato in scena da Antonio Agerola. Dal 16 al 17 Maggio 2015 ha partecipato allo spettacolo “A Spasso con la Storia. 1915/1918. La Grande Guerra”, a cura del Nostos Teatro, svoltosi presso “La Balzana” a S. Maria La Fossa (CE). Dal 1 al 2 luglio 2015 ha partecipato allo spettacolo di fine laboratorio del Nostos Teatro di Aversa (CE) “Le ragioni recondite delle cose” presso il Nostos Teaatro di Aversa (CE) Dal 20 al 25 luglio 2015 ha partecipato al seminario intensivo di recitazione “Racconto quindi esisto- tecniche di narrazione e creazione del racconto” condotto da Silvia Frasson presso la Civica Scuola di Teatro “Paolo Grassi” di Milano. Dal 26 ottobre 2015 al 30 maggio 2016 ha condotto presso il TAV di Frattamaggiore (NA) un corso di scrittura creativa. Due allievi del corso, Imma De Simone con il racconto “La scorza dura” ed Emiliano Romano con “Storia di un reduce”, risultato di un lavoro svolto durante le lezioni, sono stati selezionati e inseriti nell’antologia Terre di lavoro- Racconti dal presente, edizioni Artetetra, 2016, nell’ambito del concorso/torneo, organizzato dall’Associazione Architempo e dalla Casa editrice Artetetra , evento del “Capua il Luogo della lingua festival” realizzato in collaborazione con la Biblioteca Palazzo Lanza Ex Libris libreria- caffè letterario.